Come correggere gli aloni degli HDR

Nelle immagini HDR capita spesso di vedere degli aloni orribili che fanno da contorno ad alcune parti della foto, soprattutto quando il cielo “tocca” la linea del paesaggio o delle case o, peggio, negli scatti di architettura.

Oltre ad essere antiestetici rendono l’immagine finta e sgradevole da guardare. Per diminuirne questo effetto, spesso siamo portati ad intervenire sul software di HDR cambiando i parametri e riducendo il contrasto. In questo modo però dovremo accontentarci di un HDR che non risponde esattamente alle nostre aspettative dovendo per forza trovare un compromesso tra una lavorazione più pesante ed una meno invasiva. Stesso discorso per gli effetti fantasma che in alcuni casi non vengono risolti in automatico dal software.

Per entrambi questi problemi c’è una soluzione affidabile al 100% che garantisce risultati in pochissimo tempo.

Come correggere gli aloni e gli effetti fantasma degli HDR velocemente?

Per creare un vero HDR (e non un Tone Mapping che invece lavora su un solo scatto) servono una forcella di esposizioni: una con esposizione corretta ed altre sottoesposte e sovraesposte, in genere un totale di 3 o 5 o addirittura 7 esposizioni distanziate di 1 o 2 stop da quella centrale (quella corretta per intenderci).

1. Aprite l’immagine HDR che avete ottenuto in Photoshop o tramite altri software, poi aprite anche l’immagine con l’esposizione corretta che hai utilizzato per creare l’HDR (quella centrale) con Camera Raw. Bisognerà dare a questa immagine un leggero contrasto generale e un contrasto sui mezzitoni agendo sul cursore chiarezza; questo per dare un lieve “finto effetto” HDR senza spingerlo troppo. Il fine è quello di creare un contrasto maggiore sulle linee e sui colori.
2. Aprite l’immagine appena lavorata con Photoshop, selezionate l’intera immagine, copiate e incollatela sopra all’immagine HDR che avete aperto prima e che ha bisogno delle correzioni sulle parti di aloni e ghost.
3. Allineate i 2 livelli (così non si faranno danni!) e selezionateli entrambi, andate sul menù Modifica, click su Allineamento Automatico; (può darsi ci sia da ritagliare un po’ l’immagine finale, ma solo di qualche pixel).
4. Fatto l’allineamento tra i due livelli, create una maschera di livello sulla foto dall’esposizione corretta che dovrà essere posizionata sopra a quella dell’HDR. Invertite il colore della maschera da bianco a nero (cmd+I su Mac oppure CTRL+I su Windows), questo maschererà completamente la foto non HDR che avete posizionato sopra.
5. A questo punto, lasciando selezionata la maschera di livello, andremo a pennellare con un pennello morbido con opacità media (circa il 60% o meno) sopra le aree che vorremo correggere, quindi le parti con gli aloni e gli eventuali effetti fantasma.

NB. Nel caso la correzione fosse troppo evidente basterà abbassare l’opacità del pennello, viceversa se non bastasse la potremo alzare.

Se pennelliamo troppo basterà invertire il colore del pennello da bianco a nero (cmd+X su Mac oppure CTRL+X su Win) e mascherare di nuovo le parti dove abbiamo sbagliato (ridipingendole di nero).
Inoltre possiamo regolare l’intensità della correzione mediante il cursore opacità dell’intero livello superiore.

L’immagine HDR è stata corretta. Così avremo una vera immagine HDR senza aloni!